Il Pride Month

da | Giu 29, 2021 | RELAZIONI | 0 commenti

Perché parlare Pride Month?

Noi di Potenzamento Mentale abbiamo a cuore, più di ogni altra cosa, la Crescita Personale. Pensiamo che la libertà di esprimere la propria identità sessuale e di genere sia centrale per ognuno di noì. Ecco perché abbiamo deciso di parlare del Pride Month, la ricorrenza che celebra, ogni mese di Giugno, le tematiche del mondo LGBT.

Le origini del Pride

Se pensiamo al Pride, ci vengono in mente le sfilate piene di colori, la gente in festa che balla sui carri e così via. In realtà, il Pride non ha origini gioiose, ma è nato come manifestazione contro la brutalità della polizia, contro una società che reprime ciò che viene ritenuto “diverso dalla norma”.

Il tutto ha preso le mosse dalla brutale repressione della polizia nello Stonewall Inn di New York, la notte tra il 27 e il 28 giugno 1969.

A pensarci bene, la matrice da cui nasce il Pride assomiglia a quella, oggi molto sentita e replicata, di Black lives Matter. Cambia l’oggetto della protesta: al centro non c’è la diversità di colore, ma la quella di orientamento sessuale.

Milk di Gus Van Sant

Nel corso degli anni, l’aspetto politico si è molto indebolito, trasformandosi nella parata multicolore che conosciamo. Chi volesse approfondire la situazione storico politica dei gay negli anni 70, quando tutto ebbe origine, può guardare il bellissimo film Milk di Gus Van Sant.

Il Pride Month

In seguito, poco prima del nuovo millennio, è nato il Pride Month. Cos’è il Pride Month? Un mese (quello di giugno) in cui ogni giorno è dedicato alla  conoscenza, visibilità, inclusione, celebrazione di un diverso orientamento sessuale o identità di genere. Tale mese è costellato di iniziative, come manifestazioni nelle piazze e nelle strade, manifestazioni online, conferenze con esperti, interviste o dirette sui social. I molteplici eventi sono appoggiati e riproposti da attivisti, influencer (come la famosissima Chiara Ferragni), personaggi pubblici.

Una manifestazione ufficiale

Non stiamo certo parlando di una manifestazione estemporanea che si festeggia per caso. Il gay and lesbian pride month  ha una precisa legittimazione politica: è stato istituito ufficialmente da Bill Clinton nel 1999 ed è stato revisionato  nel 2008 da Barack Obama, per includere non più solo gay e lesbiche, ma persone di qualunque orientamento sessuale e di genere.

Ha lo stesso valore ufficiale e riconosciuto e la stessa importanza, per intenderci, della giornata della memoria o della festa dei lavoratori. 

RIFERIMENTI BIBLIOGRAFICI

Massimo Consoli, Independence gay, Alle origini del Gay Pride, 2000, Massari Editore

CATEGORIE

Chi Sono

Articoli correlati

Cibi per la mente

Cibi per la mente

Cosa controlla il nostro corpo? Il cervello, che ha il compito di far battere il cuore e far respirare i polmoni. Il cervello, che ci permette di muoverci, sentire e pensare. E cosa permette al cervello di essere sempre in buone condizioni? Così come un’automobile si...

leggi tutto
Libertà di decidere

Libertà di decidere

Siamo davvero liberi di prendere le nostre decisioni? Lo studio Siamo davvero liberi di fare ciò che vogliamo? Esiste realmente il libero arbitrio o tutto è già deciso? Come è comprensibile, moltissimi ricercatori hanno cercato di rispondere a queste domande,...

leggi tutto
Il mio ikigai

Il mio ikigai

Il termine Ikigai è composto dalle due parole iki, che significa vita, esistenza, e gai, ovvero ragione, scopo o beneficio.  Nell’insieme, quindi, Ikigai può corrispondere al concetto di “ciò per cui vale la pena vivere”. Si fa riferimento all’Ikigai anche come...

leggi tutto

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *